A Cosenza un nuovo museo del presepio?

La sede di Cosenza ha presentato la richiesta per un museo del presepe.

Presepio AIAP Cosenza

Presepe AIAP Cosenza 2012

L’arte presepiale, in particolare quella calabrese, potrebbe presto essere ospitata in un Museo permanente allestito nella città di Cosenza.

Questa la proposta del Presidente della sede cosentina dell’Associazione Italiana Amici del Presepio, dott.Massimiliano Battaglia, presentata il 18 ottobre alla Commissione Cultura di Palazzo dei Bruzi, presieduta da Alessandra De Rosa.

“Il progetto – si legge in una nota – ha tra i suoi obiettivi quello di dare un seguito concreto all’opera di divulgazione dell’arte presepiale e in particolare di quella calabrese che vede impegnata la sezione cosentina dell’A.I.A.P. “Stella di Betlemme 2000” da oltre un decennio, quando dopo un lungo periodo di silenzio dalla nascita, nel 1963, della sede di Cosenza, venne ricostituita, nel 2004, la sezione, attualmente operativa, che, dal 2010 è guidata da Massimiliano Battaglia.

In occasione del Natale 2015 e delle festività dello scorso anno, l’Associazione ha curato e allestito al MAM (Museo delle Arti e dei Mestieri) la terza mostra “Il Presepio: Storia di vita” che ha riscosso unanimi apprezzamenti con 135 opere esposte e oltre quindicimila visitatori”.

Alla Presidente della Commissione Cultura Alessandra De Rosa e agli altri consiglieri comunali che la compongono, il Presidente dell’Associazione Amici del Presepio di Cosenza ha illustrato la sua proposta che prevede anche la possibilità, per il Museo permanente dell’arte presepiale, di essere inserito nella rete museale regionale con dei riverberi positivi dal punto di vista turistico, divenendo meta di visite guidate e punto di riferimento di quei percorsi di trekking urbano, come in qualche caso è già avvenuto, organizzati nel centro storico.

Oggi l’A.I.A.P. di Cosenza conta oltre cinquanta iscritti che organizzano, oltre a mostre, viaggi e concorsi a tema, anche corsi teorico-pratici di arte presepiale, portatori, come sono, di una grande passione e custodi di una tradizione molto radicata e capace di emozionare ogni osservatore che non può non restare incantato di fronte alla magia del presepio.

Fonte: quicosenza.it