Costruire un presepe con il das - Seconda parte - A. I. Amici del Presepio: solo presepi!

Vai ai contenuti

Menu principale:

Costruire un presepe con il das - Seconda parte

Tecnica > Tecnica

COME COSTRUIRE IL VOSTRO PRESEPIO CON LA TECNICA DEL DAS -  Vai alla parte 1

di Giorgio Lombardi


9 e 10. Presepe popolare   
Tutte le case sono state rivestite in DAS (come si può notare sono tutte diverse nel loro aspetto).  Anche le porte visibili sono state eseguite in modo diverso.  

Si osservi anche il muretto e la colonna così come le sbrecciature che mettono in evidenza le pietre sottostanti.  
In DAS sono anche i pietroni che arrivano fino alla casetta con l’albero.  
Il panorama e le montagne di fondo sono state realizzate in gesso scagliola.


11 e 12. Arrivo dei Magi  
In questa scena è da notare la costruzione ricoperta di paglia.  

Tutti i sassi che rivestono la casa sono stati realizzati uno per volta, applicando al compensato sottostante piccolissimi pezzetti di DAS manipolati con i polpastrelli delle dita e poi modellati con il coltellino. Così facendo si ottengono sassi sempre diversi fra di loro.  

Sono presenti anche alcuni muretti (pezzetti di legno rivestito di DAS) e casette di secondo piano.  Il panorama e i monti sono stati realizzati in gesso scagliola.


13 e 14. Presepe popolare innevato
In questo Presepio sono visibili diversi tipi di porte realizzate in modi vari.
Da notare la colonna costruita con un tubo di quelli che fanno da anima per le stoffe.
In diversi punti sono presenti le sbrecciature con in evidenza le pietre sottostanti.  
Le travi sono costituite da righelli poi rivestiti.

Interessanti sono i due archi in primo piano e naturalmente le case che formano l’intero Presepio.  
La base è stata realizzata con segatura molto fine mescolata a terra d’ombra e bianco, per simulare la terra battuta e per ricoprire lo zoccolo delle statue realizzate da Giuseppe Criscione.


15. Diorama della Messa di mezzanotte  
In questa scena, oltre alla realizzazione delle pietre sulle case, è interessante prendere in esame la parte centrale e cioè i muri costruiti in sasso che si elevano dalla base.  
Tutti questi sassi sono stati fatti uno per uno con piccoli pezzetti di DAS lavorati a mano e poi applicati al sottostante legno compensato e modellati poi con il coltellino.  

La struttura che serve ad elevarsi rispetto alla base è fatta, ovviamente, di legno compensato.  
La parte visibile innevata è formata da legno compensato unito, con colla a caldo, alla struttura del muretto e sostenuta con pezzetti di legno incollati alla base, in modo da formare un corpo unico; il tutto verrà ulteriormente rinforzato quando vi applicherete il DAS.  

Questa procedura verrà usata anche per fare piccole stradine in salita o discesa fra le case (ricordate di sostenere sempre il piano stradale rinforzandolo con pezzetti di legno incollati alla base).   
  

16 e 17. La Vigilia di Natale   
Tutto ciò che si vede in questa scena è stato realizzato preparando prima la struttura in legno compensato, che poi è stato rivestito interamente di DAS.  

Non sono da considerare gli arredi preparati con altri materiali.  
Il pavimento è stato realizzato applicando alla base piccoli pezzi di DAS manipolati uno alla volta e poi modellati con il coltellino e accostati l’uno all’altro.  

Il soffitto è costituito da righelli rivestiti che formano i travetti mentre la trave principale è formata da un righello più grosso rivestito e poi lavorato per dare l’aspetto dell’antico (allo scopo si tracciano con il coltellino dei segni in senso longitudinale più o meno profondi per simulare le spaccature del legno dovute al tempo).  

Anche il catenaccio della porta chiusa è stato realizzato con un piccolo pezzo di DAS fatto scorrere su di un piano per dare la rotondità voluta, poi posato nel punto scelto e aggiustato con l’ausilio del coltellino (questa operazione richiede molta calma per non rompere questo particolare che darà alla vostra porta molta realtà; si consiglia di sollevare dal piano il vostro catenaccio andando sotto di esso con il coltellino ed usando molta delicatezza).  

Infine sono ben visibili le sbrecciature dei muri che sono stati resi ruvidi picchiettando su di essi un pennello a setole dure (operazione da farsi quando il DAS è ancora fresco).
Le figure sono di Raffaele de Angelis.


Vai alla parte 1

Foto 10 - Presepe popolare
Foto 10 - Presepe popolare
Foto 11 - Arrivo dei Magi
Foto 11 - Arrivo dei Magi
Foto 12 - Arrivo dei Magi
Foto 12 - Arrivo dei Magi
Foto 13 - Presepe popolare innevato
Foto 13 - Presepe popolare innevato
Foto 14 - Presepe popolare innevato
Foto 14 - Presepe popolare innevato
Foto 15 - Diorama della Messa di mezzanotte
Foto 15 - Diorama della Messa di mezzanotte
Foto 16 - La Vigilia di Natale
Foto 16 - La Vigilia di Natale
Foto 17 - La Vigilia di Natale
Foto 17 - La Vigilia di Natale
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu