Presepe di Pasqua: una tradizione dimenticata

Scopriamo insieme il libro “Presepe di Pasqua (simboli e presenze di una tradizione dimenticata)“.

Copertina Presepe di Pasqua (simboli e presenze di una tradizione dimenticata)Tradizione molto viva, anche nella Napoli fino alla fine del Quattrocento, è stata quella del Presepe di Pasqua.

Una serie di motivi spinsero la Controriforma a valorizzare maggiormente la rappresentazione della nascita, relegando così quel fenomeno ad una dimensione dimessa, destinata a sopravvivere principalmente all’interno dei monasteri dove, accanto allo “scoglio” della Natività figurava l’altro, quello della Passione.

Il lettore di questo libro potrà riscoprire un mondo denso di simbolismi immolato cinquecento anni fa sull’altare di valori oggi incomprensibili. Riscoprirà i collegamenti tra origini pagane e celebrazioni cristiane della Passione e della Pasqua; rivivrà, attraverso le tante scene di questo ormai perduto “Presepe”, un mondo che per fortuna tempo e volontà umana non sono state in grado di cancellare del tutto, rischiando di far perdere colpevolmente una parte consistente ed inesplorata della nostra interiorità.

Troverà, infine, coscienza del significato delle tante tradizioni che a Napoli hanno accompagnato da secoli la celebrazione della Pasqua.

 
Presepe di Pasqua (simboli e presenze di una tradizione dimenticata)

 

Copertina flessibile: 160 pagine
Editore: Stamperia del Valentino; Sotto il Cappello edizione (1 settembre 2010)
di Paolo Izzo (Autore
Collana: Sotto il cappello
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8895063198
ISBN-13: 978-8895063195