Sede AIAP di Lecce: Il 2016 in breve

LecceL’Arte Presepiale deve essere un veicolo straordinario per raccontare con semplicità l’atmosfera della narrazione del “Vangelo scritto in dialetto … la nascita dellu mamminu. Con questo intento e con l‘obbiettivo di creare una comunità attenta e viva anche nella Città di Lecce l’Associazione Amici del Presepio Sede di Lecce si cimenta con le sue iniziative associative.

 

In settembre 2016 si è svolto, prima di arrivare al Santo Natale un importante evento che ha segnato la nostra vita associativa dal punto di vista culturale e artistico, la mostra: SALENTO: DALLA PREISTORIA AL FUTURO tenutasi nel giardino del Bar Astoria in Piazza Italia – Lecce (presso Porta San Biagio) dal 24 AGOSTO al 5 SETTEMBRE 2016 in collaborazione con Museo Archeologico Faggiano, nella variopinta cornice della città Barocca e delle ville eclettiche.
“Il tempo è la quarta dimensione dello spazio! Ma di quale spazio stiamo parlando, di quello che conosciamo attraverso i sensi o attraverso strumenti la cui interpretazione passa attraverso i nostri sensi? E quanto sono credibili i nostri sensi nel descrivere la realtà? Forse sono appena sufficienti a soddisfare la mera sopravvivenza individuale o, al più, della specie umana per qualche migliaio di anni. E se esistesse una quinta, una sesta fino ad una decima dimensione come afferma la teoria delle superstringhe e delle membrane? Tutto il nostro percorso individuale e di specie è costellato di domande che per Brandon Carter, secondo il suo principio antropico, legittimano, cartesianamente, la nostra presenza nell’universo come possibilità della materia di porsi delle domande su se stessa. E in effetti siamo materia, complessa quanto si vuole, ma materia come le nuvole, la terra, gli astri. Materia che indaga e scruta se stessa senza fine, ma che può essere in armonia col resto del mondo e compiacersi e gioire di essere così strutturata e sensibile e cosciente. Forse questa chiave interpretativa può unire le generazioni attraverso i secoli dando senso alla estenuante ricerca dell’umanità e degli artisti che, affidando ad un gesto il senso della loro vita, si proiettano in una dimensione di eternità. La ricerca del sacro, del bello, del potere la troviamo nella Grotta dei Cervi, nei segni lasciati dai Messapi, nelle vestigia greche e romane: il Salento gronda di tutto questo che è simbolo di speranza, di fede e, speriamo, di carità (Antonio Di Paola).”

Nella sedicesima edizione della mostra natalizia voglio rivolgere il mio pensiero augurale, nei giorni più attesi della nostra vita associativa, a chi mi ha coadiuvato e supportato per la realizzazione della Mostra e di tutta la vita annuale associativa insieme ad un affettuoso e sentito augurio a voi e alle vostre famiglie, ringraziandovi per la preziosa collaborazione. Voglio quindi salutarvi insieme a tutti i visitatori della nostra Mostra del Presepio con la prima frase, che è insieme un invito e una speranza, riportando uno scritto del 1953 del nostro indimenticato fondatore dell’ Associazione Italiana Amici del Presepio Angelo Stefanucci (Mostra del Presepio a Norimberga del 1974): Signore e Signori, che una volta bambini eravate,Voi piccoli all’inizio del viaggio della vita, Ed ognuno che oggi si rallegra e domani di nuovo s’affatica: Ascoltate tutti cosa dice a voi Gesù Bambino!

XVI MOSTRA DEL PRESEPIO
PALAZZO TURRISI in Via Marco Basseo a Lecce (alle spalle del Duomo , trav. di v. Paladini) in collaborazione con Comune di Lecce dal 21 DICEMBRE 2016 al 8 GENNAIO 2017. Nel cuore del centro storico, sono state esposte le Opere di artisti, artigiani, collezionisti, hobbisti salentini e provenienti da ’altre regioni.
Si è scelto anche quest’anno di accostare alla tradizionale e fortunata esposizione di prestigiosi Presepi artistici, una sezione di ’Arti Figurative curata dal Socio Antonio Di Paola, dal titolo:
“ E’ NATO PER NOI UN BAMBINO, UN FIGLIO CI E’ STATO DONATO ”
Inoltre esposti i Diorami sulle Tradizioni natalizie in terra ionica, realizzati dalla Sede di Taranto dell’Associazione Italiana Amici del Presepio gli appuntamenti :
“ ECCE PUER – Melologhi per voce recitante e strumenti ”
Presenta Giuliana Coppola : Commenti musicali a cura degli Studenti della Scuola di Composizione del M° Biagio Putignano del Conservatorio “Piccinni” di Bari, eseguiti dall’Ensamble Giovanili di Bari
Mercoledì 21 dicembre 2016
“ E’ nato per noi un Bambino, un figlio ci è stato donato ”
con Alba Monti ed Enzo De Giorgi
Giovedì 29 dicembre 2016
“ Musiche Natalizie “
A cura del Coro Polifonico della Parrocchia “ S. Filippo Smaldone “ di Lecce
Domenica 8 gennaio 2017

Grande soddisfazione anche per la visibilità che ci è stata data dalle reti televisive nazionali: RAI 1 nel programma “A sua immagine” e RAI 3 durante il telegiornale regionale
Gloria et Pax!
Il Presidente Angelo Congedo

E il saluto del nostro Assistente Ecclesiastico Sede di Lecce dell’A.I.A.P. Padre Rosario de Paolis O.F.M.

“ E’ nato per noi un bambino,
un figlio ci è stato donato,,

Il Natale è la festa dell’Emmanuele, il Dio con noi.

Ma l’uomo come si rappresenta Dio?

Lo immagina come l’Onnipotente, colui che può fare tutto, che compie miracoli e ci può liberare dallo spazio del limite umano.

Dio invece per manifestarsi ha scelto di farsi bambino, creatura indifesa e quella di un figlio, frutto dell’amore e bisognoso di amare. Dio entra nella storia dell’umanità accettando tutti i limiti della nostra natura per dirci che il nostro pellegrinaggio è segnato dal bisogno dell’uno per l’altro e che solo accettandoci e amandoci ci sentiamo figli dell’unico Padre. Il Presepio ci dona un bambino, un figlio, simbolo di tutti i bambini del mondo. Sapremo riconoscerlo sui loro volti?

Perché ciò accada è necessario tornare, come Lui, ad avere un cuore di fanciullo, capace di amare, trasparente, altrimenti è difficile incontrarlo qui non solo, ma siamo fuori anche dal suo Regno dei Cieli.