Sede di Lecco: il 2015 in breve

LeccoPerché associarsi?
Questa semplice domanda ha rappresentato il filo conduttore del nostro 2015 modificando il nostro approccio a tutte le iniziative organizzate. Infatti essere iscritti ad un’associazione nazionale come l’A.I.A.P. e contemporaneamente far parte di una Sede locale comporta molti vantaggi ma allo stesso tempo richiede molto impegno, proprio per questo motivo è un bene essere sempre consapevoli dei motivi che ci spingono ad intraprendere un cammino di gruppo, altrimenti alle prime difficoltà la tentazione di abbandonare tutto e tutti prende il sopravvento e porta alla distruzione di ciò che si è costruito.

 

Lecco - Corso pratico di presepismo

Lecco – Corso pratico di presepismo

La prima risposta l’abbiamo avuta subito con il corso pratico di presepismo rivolto ai principianti; per soddisfare le numerose richieste di partecipazione raccolte durante la mostra si è deciso di organizzare due sessioni con circa 23 iscritti, una a febbraio e la seconda a ottobre, in entrambe le occasioni abbiamo potuto apprezzare la gioia e la curiosità delle persone che per la prima volta si addentravano nel mondo del presepismo guidati dagli oltre trenta soci che hanno messo a disposizione il loro tempo ed il loro entusiasmo per trasmettere questa passione. Durante le serate passate insieme ognuno di noi, pur non considerandosi un maestro, ha capito di avere qualcosa da trasmettere agli altri e che questa condivisione di valori e conoscenze aiuta ognuno di noi a crescere come presepista ma sopratutto come Persona.
Il risultato più bello di questa iniziativa sono stati i 10 corsisti che hanno deciso di entrare a far parte dell’associazione per condividere il nostro cammino.

 

Lecco - Visita al museo di Bornato

Lecco – Visita al museo di Bornato

Nella parte centrale dell’anno ci siamo concentrati sulle iniziative interne con lo scopo di accrescere la coesione del gruppo e la nostra conoscenza del presepe. A maggio ci siamo recati a Bornato per una gita sociale durante la quale abbiamo visitato il castello e l’antica pieve per poi recarci al bellissimo museo Presepi dal Mondo dove il maestro Castellini, dopo averci permesso di vedere le centinaia di opere esposte, ci ha mostrato le tecniche di costruzione da lui utilizzate facendo nascere in noi la voglia di correre a casa e sperimentare cose nuove.
Maggio e giugno sono stati mesi piuttosto intensi su vari fronti: il cambio di presidente, l’acquisizione di un locale dove allestire il nostro laboratorio e l’inizio della costruzione di due grandi presepi hanno impegnato le nostre giornate di inizio estate. La novità più importante è stata sicuramente la realizzazione di un laboratorio tutto nostro, purtroppo la scarsa disponibilità di luoghi adatti e le limitate risorse economiche non ci hanno permesso di trovare una sede molto grande ma la possibilità di avere un luogo dove lavorare insieme tutto l’hanno per accrescere le nostre conoscenze tecniche e spirituali non ha prezzo, per questo molti di noi si sono reinventati muratori e pittori per sistemare al meglio i locali a disposizione.

 

Lecco - Presepe al comune

Lecco – Presepe al comune

Contemporaneamente è iniziata la realizzazione dei due grandi presepi che ogni anno allestiamo in mostra e nel cortile del palazzo municipale di Lecco. Questa è stata l’ennesima occasione per riflettere sulla domanda iniziale: lavorare assieme non è sempre facile spesso nascono piccoli contrasti ed è quindi importante che siano sempre presenti il rispetto reciproco e la voglia di ascoltare le idee di tutti permettendo ad ognuno di esprimere il proprio talento nel miglior modo possibile. Per venire incontro alle esigenze lavorative e familiari di ognuno abbiamo diviso il lavoro in due turni settimanali permettendo così a tutti di partecipare attivamente al lavoro di costruzione portando le proprie idee ed imparando dagli altri nuovi modi di lavorare; nel contempo ci si scambiavano idee e consigli sui presepi che ognuno di noi stava realizzando a casa propria. Non è stato sempre facile e c’è ancora tanto da migliorare ma la soddisfazione dei soci per le opere realizzate indica che la strada è quella giusta.
Arrivato novembre è iniziata la corsa contro il tempo per l’allestimento della mostra, come tutti gli organizzatori anche noi dobbiamo affrontare piccole e grandi difficoltà, i locali messi a disposizione dal comune sono suggestivi ma comportano anche dei limiti a ciò che si può realizzare. Però è proprio durante questo evento che si comprende appieno lo scopo dell’associazionismo. Quando contattiamo gli altri presepisti per chiedere i loro lavori da esporre troviamo sempre persone appassionate e disponibili che ci trattano come amici di vecchia data anche se per vari motivi ci si vede poco durante l’anno. Nel periodo natalizio, poi, le visite alle altre mostre rappresentano l’occasione di rivedere vecchi amici o conoscerne di nuovi, si tratta di momenti di gioia insostituibili.
Grazie al lavoro dei nostri soci ed alla disponibilità degli autori del nord Italia quest’anno abbiamo potuto esporre 43 opere ed è stato bello vedere i numerosi visitatori uscire soddisfatti dalla mostra con la promessa di ritornare alla prossima edizione.
Così è terminato il nostro 2015, mentre finisco di ripercorrere gli eventi che lo hanno caratterizzato mi vengono alla mente i volti di tutti quelli che ci hanno aiutato e che ci sono stati vicini nel nostro cammino, a loro vanno i miei più sinceri ringraziamenti anche a nome di tutto il gruppo di Lecco e nella mia mente la domanda iniziale si trasforma…
Se non avessimo fatto parte di un’associazione sarebbe stato tutto così?