A Cesena, il più grande presepio meccanico della Romagna

gualtieri - presepe meccanico - cesena

“Una storia, un presepe”. Grandioso presepe meccanico allestito dalla Famiglia d’Arte Gualtieri. Visitabile fino al 13/01/2019.

Ogni giorno emozione, stupore e maestria
La luce del Santo Natale nel più grande presepe meccanico della Romagna.

Da oltre 60 anni L’Associazione culturale Presepi Famiglia Gualtieri opera nel settore e la loro storia come tutte le più belle storie, inizia dal sogno di un bambino. Quel bambino , Quarto Gualtieri, e il suo sogno era quello di vincere il primo premio per il Presepe più bello. La notte di vigilia del 1956 il suo sogno si è avverato e da allora, Natale dopo Natale, tutta la famiglia non ha mai più smesso di rievocare la nascita dell’Altissimo. Nel farlo seguono tre parole d’ordine: delicatezza, passione e amore

Delicatezza, passione amore sono proprio i sentimenti che si provano andando a visitare il presepe da record che per il quarto anno consecutivo è stato allestito dalla Famiglia d’Arte Gualtieri Al’ex Pescheria in pieno centro storico della città di Cesena , ogni anno un allestimento diverso ogni anno un filo conduttore e in questa edizione parliamo di Luce : Luce come segno di speranza.

E’ il più grande presepe Meccanico della Romagna con i suoi 110 metri quadrati di messa in scena, quaranta le statue, alte anche un metro, realizzate in legno, gesso e resina, nell’insieme Il visitatore ammirerà un paesaggio popolato da personaggi raffiguranti antichi mestieri e scene di vita quotidiana. Abili effetti di luce, suggestive musiche di sottofondo e la maestosità dell’allestimento rapiranno il pubblico per trasportarlo in un mondo lontano e incantato, dove per qualche istante potrà rivivere la magica atmosfera dello Spirito del Natale.

Quest’anno non poteva mancare un rimando all’amata terra di Romagna con la riproduzione della vita di un’osteria : vino, salumi e gioco della briscola. Un presepe etnografico, dove attraverso la storia di Gesù si raccontano le “nostre radici” e i gli usi e costumi di una volta, e che da modo ai genitori e agli insegnanti raccontare l’evoluzione del lavoro contadino.

Un presepe che si svela un po’ alla volta e infatti dal buio della notte che, prodigiosa, si apre la tenda dell’umile capanna dove Maria porge Gesù Bambino verso il visitatore in un momento di intima e sincera emozione.

Il presepe sarà aperto fino al 13 gennaio, tutti i giorni feriali dalle 15 alle 19; mercoledì e prefestivi dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19; festivi dalle 9 alle 20. Biglietto: intero 3 euro; ridotto 6-12 anni 2,50 euro; omaggio per scolaresche, bambini del catechismo e bambini fino ai 5 anni. Info prenotazioni e gruppi 3478741695