A Sarteano, il Presepio monumentale dell’AIAP

Presepio monumetale AIAP, allestito nell'ambito di "Sarteano, il paese dei presepi"

Tanto “Salento” nel presepio allestito dalla nostra Sede Nazionale nell’ambito della manifestazione “Sarteano, il Paese dei Presepi”.

Tra le grandi scuole presepistiche italiane, quella pugliese, e leccese in particolare, merita, a pieno titolo, un posto di primo piano nella storia del presepio in Italia.

L’ambientazione propone una tipica “masseria fortificata” del Salento, come ancora oggi se ne trovano, numerose, nei dintorni di Lecce, la cui grande aia accoglie i principali personaggi della rappresentazione.

Di fronte ad essa i resti, riadattati, di un complesso abbaziale, anch’esso ispirato ad architetture che non è raro trovare in Puglia, come ad esempio S. Maria di Pulsano, sul Gargano. Le costruzioni sono caratterizzate dal colore, caldo e luminoso, tipico della pietra leccese.

La campagna circostante è caratterizzata da ulivi e muretti a secco, mentre sullo sfondo si intravvede uno spicchio di mare.

La scenografia è opera di Alberto Finizio, di Roma.
Di particolare pregio le statue, pezzi unici artigianali. Nei tipici costumi contadini locali, hanno un’altezza di 45 cm e sono realizzate in cartapesta, secondo il metodo classico che ha reso celebre la capitale del Salento nel mondo.

Sono opera di Marco Epicochi, uno dei più noti e apprezzati maestri di questa tecnica, la cui bottega, nel cortile del Duomo di Lecce, è meta costante di turisti e appassionati del Presepio. Epicochi ha frequentato l’Istituto d’Arte ed ha affinato la sua tecnica nei laboratori artigianali di Lecce.

La principale caratteristica della sua produzione è quella di essere ispirata al classico: infatti egli cerca di mantenere viva l’antica tecnica artistica della cartapesta, rifacendosi, nella metodologia di lavorazione e nell’iconografia, alla più pura tradizione dei vecchi maestri. Ha partecipato a diverse mostre, non solo nella sua città ma anche nel resto d’Italia e all’estero (tra cui un’esposizione a Mosca, nella chiesa di Cristo Salvatore, sede del Patriarcato ortodosso).

Diorami e presepi ubicati in varie location, visibili per tutto il periodo della manifestazione “Sarteano – Il Paese dei Presepi”:

  1. Presepio ambientato nella Roma ‘800– di Giorgio Passeggieri, Roma – Statue Fratelli Castell di Barcellona (Spagna) – 1980
  2. Adorazione dei Magi – di Fra Gilberto Galceran (Barcellona, Spagna) – Statue di Luis Carratala di Barcellona (Spagna) – 1965
  3. Scena del Censimento – di Leonardo Trotta, Roma
  4. Presepio in baita – di Massimo Pucci, Firenze
  5. Presepio in un acquario – di Massimo Paradisi, Roma
  6. Presepio aperto – di Leonardo Trotta, Roma
  7. Presepio da parete, realizzato con funghi che crescono sui tronchi degli alberi e fondale dipinto a mano – Statue di manifattura tedesca – di Alberto Finizio, Roma

In attesa di pubblicare l’album fotografico completo, delle opere esposte dalla nostra Associazione a Sarteano, Vi mostriamo alcune immagini di ciò che potrete ammirare in questo bellissimo borgo toscano.