A Trento, Cia vuole sapere quali scuole hanno fatto il presepe

Il Consigliere Claudio Cia

Fa discutere l’iniziativa del Consigliere Claudio Cia per conoscere quali scuole abbiano o meno allestito il presepe.

Se già l'”invito” del presidente Fugatti rivolto alle scuole affinchè allestissero i presepi per Natale aveva fatto discutere, l'”inchiesta” del consigliere Claudio Cia per sapere quali scuole effettivamente abbiano accolto quell’invito ha sollevato un polverone.

Per conoscere quali dirigenti scolastici abbiano colto l’auspicio di Fugatti il consigliere ha scelto lo strumento, ormai abusato da qualsiasi schieramento, dell’interrogazione consiliare.

L’11 dicembre Cia chiedeva dunque al presidente del Consiglio Kaswalder di sapere quanti e quali istituti avessero realizzato il presepe.

Senza perdere un minuto il presidente Kaswalder ha attivato gli uffici competenti per raccogliere i dati. Risultato: una lettera firmata dal dirigente del Servizio infanzia e istruzione in cui si chiede alle scuole di avere un “cortese e sollecito riscontro” sul famigerato presepe.

Quel che è sicuro è che lo stesso consigliere si è guardato bene dal pubblicizzare la mossa sui social network, contrariamente ad altre questioni e battaglie.

Una volta uscita allo scoperto la mossa di Cia ha destato sconcerto, più che altro perchè sembra smentire quanto precisato dal presidente Fugatti dopo il discorso di insediamento: “le scuole decideranno in autonomia, quello del presepe è solamente un auspicio”.

News completa: http://www.trentotoday.it/