Gran successo per l’iniziativa “Il Presepio modello di accoglienza” a Giovinazzo

Mostra arte presepiale a Giovinazzo

Molti i complimenti ed i consensi per le mostre presepiali organizzate dai Soci AIAP della sede di Giovinazzo. Il 20 gennaio apertura straordinaria in occasione della festa dei falò di S. Antonio Abate.

La professionalità e l’eccellenza artistica dei presepisti, dell’A.I.A.P. -Associazione Italiana Amici del Presepio- sede di Giovinazzo, merita la nostra attenzione.

Con l’iniziativa “ Il presepio modello di accoglienza “ i creatori dei presepi, autentici artisti, hanno sbalordito e raccolto ottimi consensi da parte del pubblico dei visitatori e della stampa.

L’iniziativa, che ha racchiuso in sè fede, arte, tradizione, fantasia e creatività, ha presentato la XII Edizione della Mostra dei presepi artistici e l’opera grandiosa per dimensioni e per significato “Natale al Dolmen… tra cultura e tradizione”, un impianto scenografico che affonda le radici nel nostro territorio, ne evidenzia e valorizza le tradizioni.

Le due Mostre sono state rispettivamente allestite nella sala Clessidra e nella sala Marano dell’Istituto Vittorio Emanuele di Giovinazzo grazie alla disponibilità del delegato Nicola de Matteo.

Questo atteso appuntamento con l’arte presepiale è stato patrocinato dalla Città di Giovinazzo e dalla Città Metropolitana di Bari.

L’iniziativa ha chiuso i battenti la sera del 6 Gennaio, festività dell’Epifania, ed osserverà un’apertura straordinaria, ultima occasione per visitarla, da non perdere, il 20 Gennaio, dalle ore 18.30 alle 21.00 in occasione della festa dei falò di S. Antonio Abate.

Alla Mostra, tra gli eventi di rilievo del cartellone del Natale 2018 della nostra città, allestita nella sala Clessidra hanno partecipato esponendo il loro presepe artistico: Michele Marrano, Giovanni Minenna, Luigi Ribatti, Sergio Decandia, Anna Anaclerio, Giuseppe Lobasso, Angelo Sterlacci, Vincenzo Colamaria, Angelo Raco, Saverio Decandia, Pantaleo Centrone, Pasquale Nacci, Alberto Fiorentino, Giuseppe Piperis, Marco Di Santo, Gabriele Raco, Francesco Narracci, Francesco Farano, Angela Di Pilato, Filippo Carrieri, Natale Gatti, Giovanni Grasso, Nicola Di Terlizzi.

La collettiva di presepi artistici ci ha permesso di osservare gli stili espressivi e le tecniche più creative e originali: presepi in stile storico ”La fuga in Egitto”; popolare e di stile napoletano; il diorama con lo sfondo e la prospettiva, nel rispetto della tradizione, come il presepe nella campana; qualche elemento di modernità, come la Natività realizzata con le costruzioni Lego; il presepe dentro la serratura di ferro, oppure in miniatura in un guscio di noce, o in una cozza della specie pinna nobilis, sotto una tenda o dentro una capanna di spugna.

I materiali utilizzati per tutti i presepi hanno espresso a pieno il senso del riciclo abbinato all’utilizzo della creatività e sono così vari che si può solo restare incantati ad ammirare la loro trasformazione.

Nelle mani dei presepisti ogni tipologia di materiale è stato tradotto in particolare della scenografia.

La cura posta nei particolari: l’acqua che scorre, la cascata, le piramidi in lontananza, gli angeli, la scala, la paglia ”lì a dare il senso del calore”, le piccole pentole di rame, la frutta, la verdura, le palme, i lampioni, le botteghe delle arti e dei mestieri sono stati tutti singolari elementi su cui si è soffermata la nostra attenzione.

Nella dodicesima edizione della Mostra dei presepi artistici è stata collocata l’installazione presepiale, “Natale al Dolmen”, interamente realizzata a mano, con svariate tecniche manipolative e creative tra cui cartapesta per gli abiti, e terracotta per creare i personaggi.

Per noi è autentica opera d’arte: la più bella sorpresa che i presepisti dell’Aiap di Giovinazzo potessero realizzare e dedicare alla nostra città. Si tratta di un villaggio realizzato in stile rupestre ambientato al Dolmen di San Silvestro in uno scenario ispirato agli inizi del ‘900, in scala da uno a dieci, in cui è stata dedicata molta attenzione alle arti e ai mestieri, giochi, lavori, usi, costumi, tradizioni della civiltà contadina del passato.

News completa su: http://www.incittagiovinazzo.it/