II domenica di Avvento

Benedetta sia la Vergine Maria! (Lc 1,26-38). La festa dell’Immacolata cade nel tempo liturgico d’Avvento, e fa contemplare un meraviglioso disegno divino: la scelta della Vergine Immacolata, Maria di Nazareth, chiamata da Dio a diventare la Madre del Accanto a Cristo, nuovo Adamo, c’è Maria la nuova Eva: dove era abbondato il peccato è sovrabbondata la grazia! Se una creatura umana, come Maria di Nazareth, ha potuto essere ripiena di grazia dal primo istante della sua esistenza, questo è un particolare segno che spiega e conferma la risurrezione di Cristo.

Per capire e seguire meglio questa meditazione vengono in aiuto le parole dette da Sant’Anselmo di Aosta: «O Vergine, per la tua benedizione è benedetta ogni creatura. Cielo, stelle, terra, fiumi, giorno, notte e tutte le creature che sono sottoposte al potere dell’uomo o disposte per la sua utilità si rallegrano, o Signora, di essere stati per mezzo tuo in certo modo risuscitati allo splendore che avevano perduto, e di avere ricevuto una grazia nuova inesprimibile».

La liturgia di oggi rende presente la potenza che ha preservato la Vergine dal peccato: celebra nell’Eucaristia lo stesso mistero della redenzione,di cui Maria per prima ha goduto i benefici e al quale noi partecipiamo, pur con le nostre deboli forze. Nella sua vita, come ancella del Signore, avanza nel cammino della fede tutta presa dall’obbedienza, nell’amore e nella speranza. E a un mondo stanco di parole e gesti clamorosi, Maria umilmente insegna che bisogna mettersi al servizio compiendo un’opera tenace e carica di amore.

E infine con Sant’Anselmo diciamo: «O donna piena e sovrabbondante di grazia, ogni creatura rinverdisce, inondata dal traboccare della tua pienezza. O vergine benedetta e più che benedetta, per la cui benedizione ogni creatura è benedetta dal suo Creatore, e il Creatore è benedetto da ogni creatura».

Buon cammino di Avvento a tutti.

E, nella nostra vita associativa, sia sempre Gloria e Pace.

Giuseppe Cellucci O.M.I.

Assistente  Ecclesiastico A. I. Amici del Presepio