La Festa dell’Immacolata Concezione 2018

Immacolata Concezione di Rubens

Immacolata Concezione – Rubens.

La Festa dell’Immacolata Concezione nella meditazione di Padre Giuseppe.

 

SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA
8 dicembre 2018
Anno C – Lc 1, 26-38

 

«Rallegrati, piena di grazia».

L’Avvento è il tempo mariano per eccellenza, nel quale la Vergine Maria si presenta come il modello esemplare: tempo di attesa e preghiera, di accoglienza e gioia. E in questo tempo liturgico, la celebrazione dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, ha la sua giusta collocazione. Nella storia della salvezza il ruolo di Maria Immacolata è descritto da S. Luca con diversi accostamenti a significative vicende bibliche. Maria è la nuova dimora di Dio, come lo era la tenda nel deserto, ricoperta di giorno dall’ombra e di notte dalla colonna di fuoco.

A Maria vengono dette le parole che, nella Bibbia, Dio rivolge a quanti ha chiamato per una missione particolare: “Non temere”, “Il Signore è con te”. In Maria agisce lo Spirito del Signore, che si manifesta non più come forza o vento impetuoso ma come realtà personale. La sua piena disponibilità all’azione dello Spirito Santo è data con la parola “Eccomi”.

E il vangelo esprime bene ogni cosa, in particolare le parole che l’angelo rivolge alla giovane ragazza chiamandola “piena di grazia”, cioè trasformata dall’intervento di grazia che Dio compie in lei. Nel brano del Vangelo odierno c’è il convergere di tutta la storia della salvezza e l’adempiersi di tutte le promesse nella persona di Gesù, nato dalla Vergine Maria.

Un vangelo pervaso dalla gioia messianica, uno dei temi più cari alla predicazione dei profeti.
Buona festa dell’Immacolata a tutti voi “amici del presepio”.
Gloria, Pax et Fraternitas

P. Giuseppe Cellucci O.M.I.
Coordinatore Nazionale Assistenti Ecclesiastici AIAP