Natale 2014

Natale -25 dicembre 2014

Adorare (Lc 2,15 – 20)

Oggi per noi è nato un Bimbo.

Oggi il Signore viene a salvarci!

Ecco il messaggio della liturgia odierna, solennità del Natale di N. S. Gesù Cristo. Dopo il tempo dell’Attesa, ecco arrivare il tempo della Meraviglia nel quale adorare il dono fatto all’umanità dall’amore misericordioso di Dio Onnipotente: Dio si fa piccolo e fragile come un  bambino!

Tanti gli spunti di riflessione che giungono dal Vangelo di S. Luca (2, 15-20). Lo si legge durante la Santa Messa dell’aurora, una delle tre che si possono celebrare oggi.

“Andiamo fino a Betlemme…” si dicono i pastori dopo aver ricevuto l’annuncio degli angeli. Anche noi, come loro, vogliamo andare al nostro Betlemme, rappresentato e ripresentato nel presepio: sia quello che abbiamo realizzato direttamente o anche allestito nelle mostre preparate per le presenti feste natalizie, come quello familiare in un angolo della casa o sotto l’albero.

Adorare lodando insieme Dio che, ancora una volta, ci chiama a condividere la Sua Vita. Egli donandosi ci ha preso con sé, dandoci la possibilità di riflettere e meditare sul mistero dell’Incarnazione.

E siamo invitati a presentare i nostri doni al Santo Bambino che è nato. Ognuno partecipi, come meglio può, al calore e all’affetto che il Natale di Gesù ci porta. Il Natale, come il presepio che facciamo, “è sempre nuovo”.

E anche il nostro atteggiamento verso Gesù Cristo potrà esserlo, se viviamo quotidianamente la  meditazione di questa realtà di fede.

Tanti auguri a tutti gli “amici del presepio” per un Santo Natale vissuto “in novità di vita”.

Giuseppe Cellucci O.M.I.

Assistente  Ecclesiastico A. I. Amici del Presepio