Natale del Signore 2017: “Andiamo fino a Betlemme…”

Natività Gesù - GiottoPadre Giuseppe per il Santo Natale: “E andiamo oltre Betlemme, là dove Gesù nasce ancora oggi…”.

 

NATALE DEL SIGNORE
Anno B – (Lc 2, 15)
(25 dicembre 2017)

 

 

 

“Andiamo fino a Betlemme,
vediamo questo avvenimento
che il Signore ci ha fatto conoscere (Lc 2,15)”

Ecco, oggi è nato il nostro Salvatore. Egli si mostra come un piccolo bambino, avvolto in fasce, deposto in una mangiatoia. E come i pastori invitati dagli angeli, anche noi “andiamo fino a Betlemme”, che significa “casa del pane”.

Un giorno e per l’eternità, insieme saremo nella Betlemme celeste. E ci ritroveremo con tutti gli amici che, qui in terra, non vediamo più, e che ci hanno già preceduto in questo cammino di fede.

Andare significa camminare, muovere i propri passi, anche lasciando da parte qualcosa. Camminare sempre guidati da una stella, accompagnati dalle voci, dai suoni e dai canti degli angeli. Allora, si! Andiamo a vedere “l’avvenimento” che il Signore ci vuol far conoscere.

E andiamo oltre Betlemme, là dove Gesù nasce ancora oggi: nel seno di una madre, nell‘umanità sofferente e abbandonata, nell’umile tenda di un pastore che veglia sul gregge, nel rumore e nel silenzio, nel cuore di una persona che crede.

E durante questo nostro oggi, andiamo ovunque Lui nasce ancora! Un fraterno augurio di un Santo Natale a tutti voi.
Gloria, Pax et Fraternitas.

P. Giuseppe Cellucci O.M.I.
Coordinatore Nazionale Assistenti Ecclesiastici AIAP