Pasqua di Resurrezione – 21 Aprile 2019

Andrea Mantegna - Resurrezione - tempera su tavola
Andrea Mantegna “Resurrezione” – Tempera su tavola

“… è proprio l’assenza che rivela la presenza” la meditazione di Padre Giuseppe sulla resurrezione di Gesù.

DOMENICA DI PASQUA
Anno C – Giovanni (20,1-9)
21 aprile 2019

Non è qui, è risorto

Come persone umane apparteniamo alla terra e alla storia.

Ciò che sappiamo e conosciamo viene dall’esperienza di uomini e donne immersi nella concretezza di quello che si tocca e si vede.

Ma la resurrezione di Cristo è altra cosa.

Nessuno degli evangelisti descrive la resurrezione di Gesù ma, a modo loro e in contraddizione, raccontano di quel primo giorno della settimana.

Anche se in modo diverso, tutti concordano su una cosa: chi andò al sepolcro quella mattina lo ha trovato vuoto. Che strano: è proprio l’assenza che rivela la presenza.

Il sepolcro abbandonato, insieme al sudario e i teli, racconta la vita. Ciò che è vuoto ci fa conoscere la pienezza. Il nulla rende evidente il tutto!

Per noi è essenziale credere a quell’assenza: “Se Cristo non è risuscitato, vana è la nostra predicazione, ed è vana anche la vostra fede” (1Cor 15,14).

La Pasqua segna questo passaggio, per il Signore e per noi che crediamo in Lui. Dobbiamo lasciare che il vuoto della tomba riempia la nostra vita, che l’amore per l’altro domini le nostre scelte.

Fare in modo che il Vangelo esca dalle nostre mani come Parola che non ci appartiene, ma che abbiamo ricevuto. Parola che attraversa la nostra vita per diventare dono agli altri.

Santa Pasqua a tutti voi, cari “Amici del presepio”.

P. Giuseppe Cellucci O.M.I.
Coordinatore Nazionale Assistenti Ecclesiastici AIAP