Il passo-passo del presepio murario

A molti è piaciuto il presepe murario realizzato dai ragazzi dell’Istituto Galdus di Milano e di cui vi avevamo parlato in questo articolo.
Oggi vi facciamo vedere come è stato realizzato: una idea originale e alternativa per il nostro presepe da realizzare il prossimo Natale!

Testo di Guido Mangiaracina
Durante il triennio, il programma del laboratorio edile è fitto di argomenti e le lezioni sono finalizzate al raggiungimento di competenze trasversali che possano aiutare i ragazzi che raggiungono la qualifica di Operatore nella ricerca di lavoro nel mondo dell’edilizia. Negli anni, questo è profondamente cambiato e le aziende richiedono sempre di più manodopera specializzata e competenze specifiche di alto livello.
I nostri progetti nascono quindi con l’intento di far vivere ai ragazzi più esperienze possibili, professionali ed umane, culturali e lavorative, con l’utilizzo di tecniche sempre diverse e materiali innovativi.
STEP 1:
Sopralluogo in cantiere (il nostro laboratorio) e scelta dello spazio.
Obiettivo didattico: misurazioni degli spazi.

STEP 2:
In aula pc i ragazzi hanno creato il proprio progetto in AUTOCAD (2D) e SCKETCHUP (3D) entrambi programmi di progettazione multimediale. E’ stato scelto il progetto e la realizzazione migliore.
Obiettivo didattico: Utilizzo dei programmi di progettazione.

Sopralluogo in cantiere

Step 1 e 2

step-3-posa-mattoni-2

Step 3

 

STEP 3:
Realizzazione del muro secondo progetto. Questa fase ha previsto diversi passaggi:
1 – disegni in cantiere
2 – tracciamenti mediante laser e misurazioni con successivo disegno a terra
3 – posa dei calandri (guide di riferimento, aste metalliche telescopiche che creano la dima del muro)
4 – si parte con uno strato di malta per legare il pavimento al muro che verrà realizzato.

step-3-posa-mattoni-3

Step 3

La posa dei mattoni semipieni, utilizzati per la loro caratteristica resistenza e dimensione oltre che alla maggior stabilità visto che il muro è libero in testa con una altezza di 2 metri circa, viene alternata a malta e viene realizzata sfalsata tra una fila e l’altra per conferire rigidità e solidità al muro stesso. Se si realizzasse un muro con mattoni posti esattamente uno sopra l’altro si otterrebbero colonne fini di malta che non avrebbero forza.
Obiettivo didattico: realizzazione del muro.

 

 

step-4-riqualifica-muro-2

Step 4

 

STEP 4:
Una volta realizzato il muro, volevamo spiegare ai ragazzi come si risolvono problematiche di umidità in risalita in muri esterni (ipotizzando quindi presenza di muffe e infiltrazioni)

FASE 1 ) Fori a distanza 30cm l’uno dall’altro ad altezza 30cm da pavimento
FASE 2 ) Iniezioni di “Rurewall Dry”
FASE 3 ) Posa di due diversi Intonaci uno per la zoccolatura altezza circa 50 cm ed uno più fine per la muratura sovrastante con annegamento della rete di armatura in fibra di vetro

 

 
STEP 5:
Successivamente abbiamo cominciato a lavorare con i ragazzi in aula PC alla ricerca di un disegno adatto alla proiezione a muro e quindi alla successiva decorazione muraria.
Obiettivo didattico: utilizzo del mezzo informatico e presa di coscienza del valore dell’iniziativa.

step-6-muro-rasato

Step 6

STEP 6:
Contemporaneamente abbiamo dovuto preparare il muro (ulteriori 2 fasi)
1 ) rasatura a base cementizia tissotropica mediante RASO Teknokolla
2 ) imbiancatura con l’utilizzo di vernice bianca ad alta capacità coprente ed adatta ai muri esterni.
Obiettivo didattico: rasatura e imbiancatura, conoscenza dei materiali.

Ora il muro è pronto!!

 

STEP 7:
Con la tecnica del nostro docente decoratore, dopo aver scelto il disegno adatto, abbiamo potuto realizzare il nostro PRESEPE.

1 ) proiezione disegno
2 ) Ricalco a mano libera dei bordi del disegno
3 ) Colorazione disegno
Obiettivo didattico: pittura e decorazione murale.

step-7-ricalco-a-mano-libera

step-7-colorazione-disegno-5

step-7-colorazione-disegno-6

Durante le ore di Orientamento e Religione, abbiamo sviluppato, discusso e affrontato con i ragazzi i temi della natività e tutti i valori relativi al presepe e al Natale. Questo ha ovviamente aiutato i ragazzi a sentirsi partecipi della realizzazione del progetto, responsabilizzandoli nella pratica, nella scelta dei colori e del disegno.
Il risultato finale è per tutti noi una piccola e semplice opera d arte che ha illuminato i nostri cuori. Un occasione per fare formazione specifica di competenze che riguardano la muratura, la riqualifica e ristrutturazione, la decorazione muraria ma anche e soprattutto per diffondere ai nostri ragazzi i valori speciali del Natale e del Presepe.
Momenti di condivisione e cultura e lavoro. Gioia e felicità. Sacrifici e lavoro. Soddisfazione. Voglia di stare insieme.
I principi cardine del nostro lavoro con i ragazzi.

Presepe murario Galdus Milano