Presepe degli Abissi – Terminata la statua della Madonna

presepe abissi - statua madonnaTerminata “la Madonna degli Abissi Albisola” in terracotta

Terminato il modellamento de “la Madonna degli Abissi Albisola” in terracotta che verrà posizionata in maniera permanente a 200 metri dalla riva, a sei metri di profondità, davanti ai bagni Golden Beach di Albisola.

L’associazione “Presepe degli Abissi Albisola” punta a creare un presepe sommerso in ceramica con sculture a dimensione reale, che rappresenterebbe la fusione delle tradizione ceramica locale e della principale forma di turismo che caratterizzano il territorio: due elementi imprescindibili per le città della ceramica, Albisola Superiore e Albissola Marina, che si incontrano in modo eclatante, originale e unico.

L’artista Laura Romano e le sue collaboratrici del Laboratorio di ceramica creativa di piazza Martiri a Savona, hanno utilizzato argilla semire rossa dell’azienda veneta Ceramiche Cecchetto e sono: Annamaria Altomare, Graziella Aterini, Cristina Bettinelli , Liliana Calabria, Mariachiara Calabria, Mariarosa Cavallero, Mimmina Cuniolo, Grazia Genta, Iolanda Liuzzi, Anna Longo, Ombretta Cena, Josangela Saccone, Daniela Tosi, Marcella Pesce, Vincenzina Pessano, Josangela Saccone.presepe abissi - foto di gruppo x statua madonna

Laura Romano è un’artista formidabile: è riuscita a creare una scultura favolosa ed è bellissimo vedere il clima di creatività, gioia e allegria che si respira nel suo laboratorio creativo di Piazza Martiri a Savona. Questo è lo spirito giusto per prendere parte ad un progetto così ambizioso, che ha bisogno per raggiungere i suoi scopi di persone che sanno immaginare il futuro, una delle caratteristiche più importanti del genere umano, spesso oscurata dalla paura del cambiamento -afferma Diego Gambaretto, segretario dell’associazione La Casa delle Arti, responsabile dell’associazione Presepe degli Abissi per ciò che riguarda i rapporti con gli artisti.

Sono soddisfatto di come il progetto si stia amplificando e radicalizzando sul territorio -dichiara il presidente dell’associazione Presepe degli Abissi Oreste De Rossi- tanto che alcune ditte hanno risposto positivamente sponsorizzando quanto fin qui fatto.

La madonna è stata realizzata prendendo spunto dalla tradizione dei macachi albisolesi- spiega Laura Romano- e perciò le sue proporzioni sono state volutamente un po’ aberrate per cercare di riproporre l’emozione di semplicità ,rigidità e devozione popolare che davano: per far ciò oltre che a mettere la stella sul capo al posto dell’aureola, è stato realizzato un panneggio rigido e scomposto, ed ho proposto delle mani molto grosse e un po’ sgraziate (caratteristica comune ed evidentissima di tutti i macachi) ed anche la testa è piuttosto grande e poco dettagliata nei particolari.

Anche se data la grossa dimensione ha ben definiti sia il naso che la bocca che gli occhi -prosegue Laura Romano- Ora la scultura è asciutta e sta iniziando la cottura dei vari pezzi nel laboratorio di ceramica di Joeliz in Via Sant’Antonio a Savona, a una temperatura di circa 1150 gradi.  Proseguiremo poi con la parte più strutturale e provvederemo ad assemblare il tutto.