Quest’anno il presepio in Vaticano sarà di sabbia

presepio-di-sabbia-a-jesolo-vaticanoIl Comune di Jesolo dona alla Chiesa un presepio di sabbia che sarà collocato in Piazza San Pietro. Farà da cornice la Mostra “100 Presepi in Vaticano”.

 

Minimal, artistico, decisamente fuori dall’ordinario. Stavolta il Vaticano ha scelto la sabbia per raffigurare la nascita di Cristo. Un materiale povero, anzi poverissimo a simboleggiare qualcosa che il tempo non può trasformare, né tantomeno consumare proprio come indica il Vangelo di Matteo, in quel passaggio in cui fa riferimento alla stabilità della casa se non poggia sulla roccia.

Quest’anno il grande presepe in piazza San Pietro sarà interamente fatto di rena dolomitica fatta arrivare apposta dalla spiaggia di Jesolo dove verrà prelevata nei prossimi giorni. La sabbia veneta servirà a rendere monumentale un bassorilievo alto circa 8 metri. Verrà scolpito giorno dopo giorno, dalla metà di novembre fino al 7 di dicembre, da quattro scultori provenienti dagli Stati Uniti, dalla Russia, dall’Olanda e dalla Repubblica Ceca. Lya Filimontsen, Susanne Ruseler, Richard Varano e Rodovan Ziuny che si cimenteranno nell’arte delle sculture di sabbia, ispirandosi all’estro michelangiolesco, lavorando di scalpello su un enorme impasto.

A sponsorizzare interamente l’operazione è il Comune di Jesolo, orgoglioso di poter donare alla Chiesa un grande spettacolo. Sempre dal Veneto oltre alla sabbia scolpita arriverà anche l’albero di Natale. Verrà abbattuto dai boschi di Pordenone

Fonti: https://www.ilmessaggero.it, https://www.lavocedivenezia.it