In ricordo di Giuseppe Comentale

Giuseppe ComentaleE’ scomparso Giuseppe Comentale

Consigliere Nazionale dell’Associazione Italiana Amici del Presepio, si è spento a 59 anni, dopo una lunga malattia.

Poche ore fa si è spento Giuseppe Comentale.
Ancora una volta, una grave perdita colpisce gli Amici del Presepio italiani.
Giuseppe Comentale era Consigliere Nazionale della nostra Associazione dal 2014: nella foto lo vediamo, a sinistra, insieme al Presidente Finizio poco dopo la sua nomina. Era Segretario del Consiglio Direttivo, e il suo contributo, in seno all’organismo direttivo dell’AIAP, sia pure nel poco tempo che gli è stato concesso dalla terribile malattia che oggi lo ha portato alla morte, è stato prezioso: con la sua esperienza e la sua capacità di affrontare con grande determinazione, ma anche con estrema delicatezza e serenità ogni problema, riusciva sempre a smorzare ogni possibile attrito e a smussare ogni angolo, magari anche solo con una battuta o raccontando un aneddoto. Era stato un acquisto prezioso per il Direttivo dell’Associazione e la sua assenza peserà molto.
Impegnato anche nella sua sede Periferica di Torre Annunziata, Giuseppe è stato anche un valente presepista e si era scoperto uno straordinario scultore: negli ultimi anni, ha modellato anche due statue dedicate a due dei suoi eroi preferiti, Gigi Riva e Tex. Davvero incredibile la sua capacità di cogliere nel profondo la personalità della figura che rappresentava, e aver avuto la possibilità di consegnare personalmente in omaggio la sua opera a Riva è stata per lui una grande soddisfazione che ha allietato i suoi ultimi mesi, davvero dolorosi.
Impegnato anche nel sociale e in campo politico, Comentale è stato Sindaco della sua città, Lettere.
Purtroppo ho conosciuto da vicino Comentale per poco tempo, troppo poco tempo, ma quanto basta per apprezzarne la carica umana e la straordinaria forza di carattere, che gli hanno permesso di affrontare questi ultimi difficili anni, impegnandosi con incredibile serenità ma anche con determinata caparbietà in una battaglia che purtroppo lo ha visto soccombere.
E’ stato un onore averlo avuto al fianco in questi ultimi anni.
Permettimi di salutarti come amavamo fare tra di noi, vecchi lettori di Tex: ciao Pard, il tuo ricordo sarà sempre con me.

Alberto Finizio
Presidente