Sede AIAP di Candela – Sant’Agata di Puglia: il 2017 in breve

Candela S. Agata di PugliaL’anno appena trascorso per la nostra sede di Candela – Sant’Agata di Puglia.

 

Il 2017 ha segnato per la sede di Candela – Sant’Agata di Puglia un anno importante, per aver organizzato il XLVIII Convegno Nazionale presso i comuni Candela, Sant’Agata di Puglia e Ascoli Satriano nel mese di settembre (dal 7 al 10).

Il convegno ha rappresentato un importante momento artistico e religioso, oltre che culturale. Siamo orgogliosi che la nostra piccola sede con il grande entusiasmo dei suoi soci, abbia organizzato un evento così importante.

Quando tre anni fa ci candidammo non sapevamo cosa ci aspettasse, in quanto eravamo fortemente vogliosi di organizzare il Convegno proprio per l’amore e la passione verso il presepio e, grazie al contributo di Don Gerardo, programmammo l’evento.

Proponemmo l’idea a padre Celucci, il quale dopo aver preso visione del programma, ci diede il titolo: “ Il presepio segno di fraternità”. Ricordo come ieri quando Alberto ed Antonella al ritorno da Bernalda si fermarono per vedere i luoghi e concordammo le giornate che abbiamo realizzato.

Per l’organizzazione del Convegno nazionale vi è stata la partecipazione e collaborazione anche della Sede presepistica di San Severo per la realizzazione della mostra.
Non è stato semplice concretizzare l’evento con un programma che coinvolgeva tre paesi (Candela, Sant’Agata di Puglia e Ascoli Satriano) e conciliare le esigenze, gli impegni e la burocrazia di tre amministrazioni comunali locali e le ultime normative vigenti sulla sicurezza. La volontà, comunque, di raggiungere l’obiettivo è stata fortissima…

Il Convegno è iniziato giovedì 7 settembre, purtroppo con l’annullamento della visita guidata presso il Parco archeologico di Faragola in agro di Ascoli Satriano perché distrutto la notte precedente con un incendio: questi vandali certamente con le loro mani non creano ma “distruggono” il “bello”, creando una perdita enorme per il nostro territorio, per le sue bellezze e il suo patrimonio artistico.
Così con tempestività siamo stati costretti ad aggiungere un altro autobus e anticipare la visita, già programmata per domenica, al Polo museale nonostante al comune di Ascoli Satriano fossero tutti impegnati per questa triste emergenza; abbiamo subito concordato nella mattinata con l’Assessore Rosa Radogna ed il vice sindaco Roberta Russo la visita nel pomeriggio al museo che custodisce reperti storici e archeologici, il gruppo marmoreo dei Marmi policromi dei “Grifoni” (seconda metà del IV secolo a.C.) restituiti dal Getty Museum di Malibu, nonché i corredi funerari dauni più lussuosi rinvenuti in territorio ascolano, e argenti, dipinti, statue e paramenti liturgici; un grazie alla guida Rosaria Di Reda che ha illustrato le opere esposte.

Nella mattinata di giovedì, lungo tre corridoi dell’Incubatore d’impresa, sono stati aperti i mercatini a cui hanno partecipato ben 30 espositori, molti di loro provenienti da più parti d’Italia ed altri di nazionalità straniera, facendo apprezzare ai numerosi visitatori le loro creazioni personali.
Il venerdì, in mattinata, presso la sala convegni hanno avuto inizio i lavori della conferenza coordinati dall’Assessore alla Cultura di Candela Donata Melchionna, che ha presentato per gli interventi istituzionali: il Presidente nazionale Alberto Finizio e Savino Freda Presidente della Sede AIAP di Candela – S. Agata di Puglia; Padre Giuseppe Cellucci, Assistente Ecclesiastico nazionale; Don Gerardo Rauseo, Assistente della Sede di Candela – S. Agata di Puglia.

Hanno partecipato l’Assessore Raffaele Piemontese, come rappresentante della Regione Puglia, il vice sindaco di Candela Pasquale Capocasale ed il vice sindaco di Ascoli Satriano Roberta Russo, che ancora amareggiata per quanto accaduto il giorno precedente dimostrava visibilmente la sua commozione, ed il sindaco di S. Agata di Puglia Luigi Russo.