Sede AIAP di Cinisello Balsamo: il 2018 in breve

logo sede AIAP di Cinisello Balsamo

Relazione sulle attività svolte dall’Associazione Italiana Amici del Presepio Sezione di Cinisello Balsamo – Anno 2018.

Lo stupore che un uomo prova dinanzi al presepe è un solo piccolo riflesso del grande stupore che l’uomo prova pensando al mistero dell’incarnazione

Con questo e dietro a questo messaggio del nostro Assistente ecclesiastico, don Andrea Cattaneo, vogliamo racchiudere tutto quello che nel 2018, come Associazione, abbiamo pensato e realizzato.

Proprio su queste frasi, su questi messaggi basiamo tutto il nostro lavoro annuale e che termina, come per tutte le sedi, con l’organizzazione della mostra di Presepi e Diorami, giunta ormai alla 17ma edizione.

Il presepio per noi dev’essere strumento di evangelizzazione: l’esposizione dei presepi in mostra sono proprio i protagonisti affinché l’evangelizzazione si possa concretizzare.

“Lo stupore che un uomo prova dinanzi al presepio” … si perché è quello che cerchiamo di trasmettere, sono le sensazioni che cerchiamo di creare le leve che noi presepisti abbiamo per cercare di raggiungere il cuore delle persone che si avvicinano ai nostri presepi per vederli, visionarli, scrutare: in questa fase è nascosto proprio lo scopo del presepio, quale strumento per arrivare a Colui che si è incarnato per noi.

Un 2018 molto denso di attività, conclusosi con l’organizzazione del Viaggio Santo in Terra Santa, opportunità aperta non solo ai presepisti del nostro gruppo, ma a tutti gli amici presepisti. Un viaggio, pensato, organizzato dalla nostra sede e con il nostro Assistente Ecclesiastico, don Andrea Cattaneo che ci ha accompagnato in quello che è stato per tutti noi, appunto, il Viaggio Santo.

Andiamo però a raccontare il nostro 2018 per cronologia di avvenimenti.

Conclusasi le varie attività legate alla mostra, nel mese di gennaio 2018, la sede di Cinisello già dal mese di febbraio è partita con l’organizzazione del corso pratico (il primo corso pratico organizzato dalla nostra sede); il corso ha ottenuto un buon numero di partecipanti (24) e nel corso del mese di maggio ha portato la realizzazione di un presepio.

Non sono mancati, durante lo svolgimento del corso, nozioni storiche teoriche, atte a portare un minimo di conoscenza storica/religiosa nel presepio che ci siamo prestati a costruire; ringraziamo i nostri corsisti per il loro impegno e per la loro presenza.

Ringraziamo le persone del nostro gruppo, che si sono messi a completa disposizione dei corsisti per aiutarli in questa (per la maggior parte dei corsisti) prima volta della costruzione del presepio; ringraziamo l’amico Dario Pozzoli per il supporto e per la serata dedicata alla vegetazione.

Un ringraziamento speciale all’amico Giuseppe Putto, referente Nazionale per le sedi del nord, per la sua visita durante una serata del corso.

L’anno appena concluso ci ha visto impegnati anche in un corso pratico tenutosi a Seregno, nello scorso mese di settembre, presso la scuola Centro StudiBrianza, dove un gruppo di circa 15 persone, tra cui dei ragazzi e adulti “straordinari”, ospiti del Centro con Orione di Seregno, hanno realizzato e portato a casa un presepio.

Nel corso del 2018 non sono mancanti i momenti formativi/spirituali dei nostri soci; incontri culturali e spirituali tenuti dal nostro Assistente Ecclesiastico Don Andrea; quest’anno abbiamo riflettuto insieme sull’ opera del Caravaggio, “La cattura di Cristo” nello scorso mese di aprile, nel periodo pasquale; in dicembre abbiamo riflettuto insieme con il Don Andrea sul “cosa significa fare il presepio oggi”; messaggi utili per tutti noi, per cercare di realizzare presepi “non solo belli dal punto di vista di fattura, ma belli sotto il punto di vista spirituale, di significato, capaci di lasciare un messaggio evangelico, un messaggio di speranza, tenerezza, stupore, a chiunque si presti ad osservare il nostro presepe”.

Nello scorso mese di febbraio 2018 abbiamo organizzato una serata dal tema amministrativo con il consigliere nazionale, referente per le sedi del nord, Giuseppe Putto, che ci ha portato delle informazioni importanti dal punto di vista amministrativo per la corretta gestione della nostra sede.

Grazie a Giuseppe per il tempo e la disponibilità che sempre ci dona e che mette a disposizione gratuitamente per tutti noi.

Da giugno in poi, l’impegno più grande per alcuni di noi, è stato profuso per l’organizzazione del Santo Viaggio, dapprima lanciato come UOR Lombardia e poi organizzato e realizzato dalla nostra sede e dal nostro assistente ecclesiastico.

Il viaggio ha visto la partecipazione di alcune sedi dell’Associazione, (Groppello, Lecco, Bologna), ha visto la partecipazione di Giuseppe Putto (consigliere Nazionale) e di Massimo Pucci, vice presidente Nazionale; il gruppo di Cinisello ha aderito al viaggio, portando 8 soci; in totale erano 82 i pellegrini. Il viaggio (dal 12/2/19 al 19/2/19) ha voluto ripercorrere i luoghi, i momenti importanti dal mistero dell’incarnazione, alla resurrezione. “abbiamo visto la sua stella… siamo venuti per adorarlo” è stato il tema che ci ha accompagnato nei luoghi santi, oggetto di studio e di rappresentazione da parte di noi presepisti.

Come ogni anno, poi, le attività (da ottobre a dicembre/gennaio) sono concentrate sulla realizzazione della mostra, sulla distribuzione di presepi verso le altre sedi di mostre.

La nostra Sede ha distribuito circa 100 presepi, realizzati dai nostri soci nel corso degli anni, e ha realizzato due mostre sul territorio di Cinisello: presso la Sacra Famiglia, ormai giunta alla sua 17° edizione, e presso il Centro Culturale il Pertini, giunta ormai alla sua seconda edizione; nella mostra della Sacra Famiglia sono stati circa 55 i presepi presentati, di cui 10 realizzati dai nostri soci; nella mostra del Pertini, erano 10 i presepi proposti, realizzati durante gli anni scorsi dai nostri associati.

Un anno molto intenso, sia sotto il punto di vista organizzativo, sia sotto il punto di vista spirituale; per noi essere presepisti significa anche questo: prepararsi bene, avere delle buone basi “storiche/culturali e di fede” per poi poter trasmettere, attraverso la realizzazione dei nostri presepi, attraverso la condivisione con tutti delle nostre tecniche, delle nostre conoscenze per diffondere a tutti la passione e la cultura del presepio.

Certamente il viaggio conclusivo dell’anno appena trascorso, ha dato un forte messaggio spirituale in tal senso: aver ripercorso “i suoi luoghi”, aver visto con i nostri occhi “i suoi paesaggi”, aver assaporato i profumi dei “suoi ambienti”, fa o Signore che noi possiamo intravedere là dove migliaia di persone ti hanno ascoltato e seguito, là dove ti hanno amato, deriso, crocifisso affinché, con il cuore pronto, possiamo trovarti e amarti ancora di più.

Ammiriamo insieme queste splendide creazioni realizzate dai nostri Amici di Cinisello Balsamo (MI).

2018, Sede AIAP di Cinisello Balsamo