Sede di Napoli: il 2015 in breve

Le principali attività che ha svolto la Sede di Napoli nell’anno 2015 possono essere così riassunte:

1. XXX Mostra di Arte Presepiale, Complesso Monumentale di San Severo al Pendino – Napoli – 28 NOVEMBRE 2015 – 8 gennaio 2016.

La locandina della XXX Mostra di Arte Presepiale

La locandina della XXX Mostra di Arte Presepiale

Questa mostra ha visto 52 opere singole, realizzate da altrettanti soci, ed un presepe monumentale realizzato da 8 scenografi e 35 modellatori di figure presepiali, animali ed accessori.
Questo presepe ha dimensioni mt. 6,00 x 3,00 di profondità per 2,50 di altezza.
Il desiderio di realizzare un’opere cosi impegnativa è sorto per celebrare degnamente il trent’anni della Sede di Napoli.
La mostra è stata inaugurata da Sua Eminenza Rev.ma Cardinal Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita della città di Napoli.
L’evento è ormai un appuntamento che si ripete ogni anno sempre con maggiore successo.
Come illustrato dalla locandina, la mostra è stata aperta, con orario continuo, dal 28 novembre 2015 all’otto gennaio 2016.

Sua Eminenza Rev.ma Cardinal Crescenzio Sepe

Cardinale Crescenzio Sepe

Come di consueto, all’inaugurazione hanno presenziato personalità Politiche e Sociali della città, tra le quali il Sindaco Luigi De Magistris, l’Assessore alla Cultura, l’Assessore all’Istruzione Annamaria Palmieri, il Consigliere Enzo Gallotto.

Il presepio monumentale realizzato dalla Sede di Napoli

Il presepio monumentale realizzato dalla Sede di Napoli

 

La mostra è stata inserita nei grandi eventi del comune di Napoli, e come tale è stata pubblicizzata dai mass media del comune.

Nel corso della mostra si sono svolti concerti corali ed altre manifestazioni volute dal comune di Napoli.

 

2. Mostra Presepiale nel Tempio di Pomona a Salerno
Voluta, per il quarto anno consecutivo, la mostra rientra nel programma dei Grandi Eventi del comune di Salerno, sempre con grande successo di pubblico. Purtroppo abbiamo dovuto registrare la scomparsa dell’organizzatore della mostra, la vita di Giuseppe Natella, il 23 dicembre, è stata stroncata da un male incurabile.

3. Mostra Presepiale nel Santuario di Sant’Antonio a Polla (SA)
Per il quarto anno consecutivo la nostra Sede ha allestito una mostra presepiale nel Santuario. La mostra voluta dal Rettore del Santuario, Fra Tommaso Sabbatella, riceve ogni anno migliaia di visitatori.

Il Santuario, molto noto sul territorio, viene visitato da migliaia di fedeli nel corso del periodo natalizio, per cui la nostra associazione ne riceve un ritorno di immagine molto importante.

La locandina della Mostra di Lipsia

La locandina della Mostra di Lipsia

4. Mostra a Lipsia (Germania)
La mostra, promossa con grande coraggio da una dottoressa italiana residente a Lipsia, ha avuto un successo insperato. Il motivo della particolare soddisfazione nasce dal fatto che Lipsia è una città che ricadeva nella zona russa della Germania, per cui i suoi abitanti sono in stragrande maggioranza atei, e quelli che non sono atei sono protestanti, non si aveva pertanto certezza sull’atteggiamento dei cittadini verso il presepe che, fondamentalmente, è la rappresentazione plastica della nascita di Cristo.
Invece la valenza artistica delle opere, la varietà dei temi presepiali e la ricerca storica dei personaggi, dei costumi e delle scene del presepe napoletano, hanno fatto breccia nei cuori e nelle menti dei tedeschi, tant’è che ci è stata già rinnovata la richiesta per una successiva mostra.

La locandina della Mostra di Sabadell

La locandina della Mostra di Sabadell

 

5. Mostra a Sabadell (Spagna)
L’AGRUPACIO DE PESSEBRISTES DE SABADELL, che quest’anno festeggiava i 75 anni dalla sua fondazione, ha voluto ospitare una mostra di presepi napoletani, per cui la scelta è ricaduta sulla nostra associazione.
Sabadell è una cittadina di 500.000 abitanti, a circa 50 Km da Barcellona, catalani nel cuore e nel linguaggio, ci hanno riservato un’accoglienza affettuosa e ci hanno trattato come ospiti di riguardo.
Anche in Spagna il successo della mostra ha generato una ulteriore richiesta di altre future mostre.


6. Partecipazione a mostra collettive
La Sede di Napoli, insieme ad altre Associazioni, ha partecipato per il sedicesimo anno consecutivo alla mostra presepiale a Città di Castello, allestita nella cripta della Cattedrale.

7. Esposizione di un grande Presepe nel Duomo di Napoli
Per graziosa volontà del Vescovo di Napoli, anche quest’anno la nostra Sede ha esposto un presepe napoletano di grandi dimensioni in una cappella dedicata a tal’uopo. Il presepe è stato benedetto da Sua Eminenza la notte di Natale.

La premiazione del 2015

La premiazione del 2015

8. XXVII Concorso “il mio presepe” per alunni di scuole primarie di Napoli e Provincia
Anche quest’anno la partecipazione degli alunni delle scuole primarie è stata entusiasta e numerosa. Hanno difatto partecipato una quarantina di scuole di Napoli e provincia. Tutte le opere dei presepisti in erba sono state esposte negli stessi locali della XXX Mostra.
Il 27 febbraio 2016, nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino, in Napoli, saranno consegnate coppe e medaglie e attestati di partecipazione a TUTTI I BAMBINI. Partecipanti al concorso.

9. Protocolo d’intesa con Università Federico II – L’Istituto di Lingue L’Orientale
Anche quest’anno grazie ad una convenzione sottoscritta con l’Istituto di lingue L’Orientale dell’Università Federico II, abbiamo avuto sette stagisti studenti in lingue a nostra disposizione. Questo passo si era reso necessario per favorire l’accoglienza e le spiegazioni che ci venivano chieste dalla numerosissima presenza di visitatori stranieri nella Mostra di Napoli .

10. Corsi di Tecnica Presepiale e Laboratori
I corsi di tecnica presepiale ed i Laboratori che facciamo presso le scuole elementari e medie, sono l’attività che più ci impegna nel corso dell’anno, riteniamo però che sia i laboratori che i corsi abbiano grande importanza, sono lo strumento più convincente per la diffusione della tradizione, della cultura, dell’arte e della storia del presepe, in particolare quello napoletano che offre grandi opportunità di lavoro autonomo artigianale.

 

Per maggiori informazioni sulla sede AIAP di Napoli: http://www.amicidelpresepionapoli.it/