Sede di San Severo: il 2015 in breve

San SeveroNon è mai facile mettersi a fare il resoconto di un anno trascorso insieme.
Troppe le cose che vorresti raccontare ed invece devi limitarti ad elencare, più che altro, le attività svolte, quando poi, l’anno passato è stato funestato da tanti eventi negativi è ancora peggio.
All’inizio dell’anno eravamo contenti e pieni di voglia di fare, per noi è il ventesimo anno di attività … tanti i progetti. Poi nel corso dell’anno sono successe tante di quelle cose … Un anno veramente funestato da avvenimenti tristi. Tanti i casi di soci con problemi vari di salute e tanti funerali nelle varie famiglie.

san_severo_manifesto mostra

Manifesto della mostra

Smontata la mostra e risistemato tutto in sede, dopo la celebrazione della Santa Messa che ufficialmente segna il nostro nuovo anno sociale siamo partiti con l’organizzazione del corso, primo appuntamento del nuovo anno e in contemporanea con la costruzione dei presepi che serviranno per la sottoscrizione della prossima mostra e del materiale per il mercatino.

san_severo_torta ventennale realizzata socia Angela Tricarico

La torta preparata dalla socia Angela Tricarico per i 20 anni della sede

Siamo alla ventesima edizione della mostra, avevamo messo in cantiere svariate iniziative ma la mancata risposta o risposte negative avute per l’utilizzo di locali ci hanno raffreddato gli animi. Ci siamo ritrovati alla pausa estiva senza ancora avere nessuna certezza sui locali espositivi. Parte dell’estate è passata con appuntamenti dati e mai mantenuti con l’amministrazione, solo a settembre inoltrato abbiamo cominciato ad avere qualche promessa, alla fine manco mantenuta, per questo ci siamo trovati al 25 di novembre a dover cercare un locale alternativo a quello promesso.
Per fortuna la provvidenza non ci abbandona mai e un privato ci ha offerto, a titolo gratuito, un locale, non grande (rispetto agli standard delle nostre mostre, per questo abbiamo dovuto rinunciare ad esporre molti lavori e a ridimensionare alcune iniziative in cantiere) ma in posizione strategica e poi ancora la provvidenza ci ha messo a disposizione un altro locale giusto di fronte.

Certo i tempi per l’allestimento si sono ristretti al massimo, basti pensare che l’assicurazione ci è partita dalle ore 24,00 del 7 dicembre con la mostra che apriva l’8, manifesti da far stampare ed affiggere, inviti da mandare, provvedere all’attacco dell’energia elettrica (fortuna vuole che oramai siamo abituati a questo genere di cose). Avevamo invitato a partecipare alla mostra tutti quei soci che hanno fatto parte della nostra storia ma che per motivi personali non fanno più parte del gruppo, volevamo preparare delle teche didattiche per far vedere le nostre tecniche ai visitatori, fare delle dimostrazioni tecniche dal vivo, mandare dei filmati su schermo che raccontavano i nostri 20 anni … purtroppo è andata cosi, speriamo di festeggiare in maniera diversa e più idonea il venticinquesimo compleanno.

san_severo_festa fine mostra

La festa di fine mostra

Per fortuna che anche quest’anno, grazie alla tenacia dei soci, il miracolo si è ripetuto e cosi l’8 dicembre, con il patrocinio del presidente del Consiglio Regionale della Puglia e l’assenza totale (a parte una minaccia di querela) dell’amministrazione cittadina la ventesima edizione di “San Severo Presepi” è partita.
In mostra 41 presepi tra cui 5 diorami, 5 presepi della sottoscrizione per il nostro autofinanziamento e una torta presepe simbolo del nostro ventennale, per un totale di 37 espositori. Diverse le tecniche di realizzazione delle opere, una curiosità, il nostro presepista più anziano (Romeo) 69 anni ed il più giovane (Gabriel) 5 anni e mezzo, questo per dimostrare quanto eterogeneo è il nostro gruppo. Questi due presepisti, a simbolo della nostra continuità, il giorno della inaugurazione hanno tagliato, insieme,una torta presepe per festeggiare la nostra ventesima edizione insieme con i visitatori presenti al momento.
L’unica nota dolente e triste è che, di li a pochi giorni, il nostro amico Romeo Mirando ci ha lasciato per sempre stroncato da un infarto, lasciando un vuoto nei nostri cuori. Anche lo spirito col quale siamo stati presenti alla mostra nei giorni successivi è stato diverso dal solito.
La mostra si è protratta fino al 06 gennaio con grandissimo riscontro da parte dei visitatori, il punto centrale della sede espositiva ed il tempo clemente hanno fatto si che ben oltre 35.000 persone sono transitate dalla mostra.

san_severo_benedizione bambinello

La cerimonia di benedizione dei Bambinelli

Realizzata anche quest’anno, con una bella, piccola, celebrazione la benedizione dei Gesù Bambino da porre nei presepi di casa.

Il 6 gennaio, a chiusura dell’ultimo giorno della mostra, abbiamo tenuto la manifestazione della consegna dei diplomi e del ricordino agli espositori, manifestazione un po’ mesta e senza la consueta festicciola, in memoria del nostro amico scomparso, anche se era presente tra noi, per l’ultima volta ha realizzato il ricordino della mostra, ci teneva tanto e noi conserveremo ancora con più amore quello di quest’anno.
Non molte le attività esterne di quest’anno, da segnalare una piccola mostra allestita nel Comune di San Giovanni Rotondo. La realizzazione di due presepi di grandi dimensioni, uno nella Parrocchia di Maria SS della Libera, sede della nostra associazione ( circa 10 metri quadrati) realizzato dai nostri soci come lavoro comunitario e l’altro realizzato nel comune di Torremaggiore presso la Chiesa Madre di San Nicola, presepe che ha vinto anche un concorso cittadino classificandosi al primo posto.

Volevo ringraziare chi permette tutto questo ,e cioè tutti i soci, anzi gli amici, per la loro perenne disponibilità a qualsiasi cosa ci sia da fare in sede e fuori, per tutto il tempo che dedicano alla nostra sede durante tutto il periodo dell’anno.

Alcune delle opere esposte alla XX Mostra presepistica.