Sezione di Ginosa: il 2015 in breve

Logo sezione di GinosaGINOSA FESTEGGIA 15 ANNI DI ASSOCIAZIONE

L’Associazione italiana Amici del Presepio di Ginosa, quest’anno ha celebrato la XV edizione della Rassegna Espositiva dell’Arte Presepiale che si è svolta presso il Museo Civico di Ginosa dal 17 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016.
Le opere in esposizione, di notevole interesse artistico e culturale, sono giunte da Ginosa e dal circondario del nostro territorio, vale a dire da Laterza, Castellaneta, Taranto, Statte, Massafra, Crispiano, Matera, Bernalda, Altamura e Bitetto.
Grande partecipazione c’è stata anche da parte delle Scuole con graziosi presepi realizzati con i materiali più svariati, compreso quelli di riciclo.
Durante il periodo di esposizione si sono svolte attività collaterali collegate alla Mostra e precisamente la Benedizione dei Bambinelli, una dimostrazione pratica per la realizzazione di un presepe ed uno spettacolo di Sand-art con proiezione di effetti scenografici creati dalla sabbia a cura dei Sabbia Storie di Vito Furio e Alessandro Morea.
La rassegna si è conclusa nella serata del 10 gennaio 2016, presso il Teatro Alcanices, con la premiazione dei presepi per le seguenti categorie:
Mastro Presepista – Antonio Bello (Talsano)  Presepe Napoletano in teca
Amatoriale – Pino Damasi (Statte) – Natività
Dilettanti – Mariella Di Lena e Maurizio Bitetti (Ginosa) Natività Ginosina

Presepe di Giuseppe Galante - Un'Oasi nel Deserto

Presepe di Giuseppe Galante – Un’Oasi nel Deserto

In occasione della quindicesima edizione, coincidente con il 15° anno di vita dell’Associazione, approfitto per ringraziare il primo Presidente nonché fondatore, Pino Parisi e il compianto Angelo Leccese, secondo Dirigente, prematuramente scomparso, a cui va un pensiero di affetto e di riconoscenza.
Con la sua scomparsa, è toccato a me stare al timone, poi a Maurizio Calabrese, e poi di nuovo a me fino a celebrare la premiazione di questa XV Mostra del Presepio.

Di strada ne abbiamo fatta davvero tanta e mi è sembrato opportuno fare un bilancio della attività associativa.
Siamo partiti nel 2001 con poche opere, poi sempre più in crescendo, abbiamo avuto opere sempre più belle e sempre più importanti che, sommate alla “location” del Museo Civico, hanno fatto si che la rassegna di Arte Presepiale diventasse un evento atteso ogni anno, non solo a livello locale ma oserei dire, anche a livello nazionale, se consideriamo che tanti nostri concittadini dislocati in tutta Italia sono i più affezionati visitatori sempre presenti all’appuntamento Natalizio.

Il nostro percorso in questi quindici anni è stato caratterizzato, non solo dalla annuale Mostra del Presepio ma anche dalle attività collaterali che l’hanno accompagnata. Vale a dire i corsi per la lavorazione della terracotta, del legno, del polistirolo, del gesso, del tufo, del fimo, della pasta di sale, della cartapesta, e, per completare, l’ultimo corso di presepistica di base tenuto dal socio Gino Laurenzano per i bambini delle Scuole Primarie.
La Mostra del Presepio, dunque, oltre al messaggio religioso, culturale ed artistico, stimola la fantasia e favorisce le relazioni umane, perché, grazie alle attività collegate, è diventato luogo di incontro e di partecipazione.

C’è da dire anche che il presepe, oggi, viene finalmente considerato dai mass-media per quello che realmente rappresenta e non per quello che appare, dopo anni di offese al simbolo della cristianità.
E’ il caso di ricordare le parole di Papa Francesco in occasione del Giubileo della Misericordia in corso:
“Il Presepe ci dice che Gesù non si impone mai con la forza. Per salvarci non ha cambiato la storia compiendo un miracolo grandioso. E’ invece venuto in tutta semplicità, umiltà e mitezza”
Inoltre, nel suo libro di recente pubblicazione, dice che “La forza del Presepio è la carità, la fortezza, la bontà, il martirio e il silenzio”.
Parole queste che fanno riflettere e che rendono appieno la vera essenza del Presepe.

 

A Ginosa spettacolo di sand-art

Lo spettacolo di sand-art

La serata di premiazione è stata allietata dallo spettacolo di Sand-Art.
Si sono poi esibiti il chitarrista Orlando Sangiorgio, il duo TNT di Francesca Vinzi e Nadja Neubauer, e infine la bravissima Francesca Leccese.
E’ superfluo dire che la serata di chiusura e premiazione, è stata piacevole con un Teatro gremito. Come ogni anno.