Stille Nacht! Heilige Nacht! 200 anni in festa!

Franz Xaver Gruber - stille nacht

Franz Xaver Gruber, compositore austriaco (Foto: BZ)

Sono note soavi e parole confortanti che emozionano i cuori: “Stille Nacht! Heilige Nacht!” è un canto la cui magia dura ininterrottamente da 200 anni. Un canto che promette consolazione e dona speranza, sempre.

 

Una poesia commovente e una semplice melodia: questi ingredienti a prima vista così semplici sono stati in realtà un colpo di genio che ha portato a una diffusione miracolosa del forse più celebre canto di Natale. Eseguito per la prima volta nel Natale 1818 a Oberndorf, presso Salisburgo, il canto “Stille Nacht! Heilige Nacht!” da duecento anni è in viaggio intorno al mondo. 2 miliardi di persone conoscono e cantano questa melodia a Natale. Eppure per tanto tempo la sua provenienza e i suoi autori erano rimasti nell’oblio. Ancor oggi tante persone non conoscono la provenienza di un canto di Natale fra i più famosi del mondo.

Il canto nacque nel Salisburghese
Ecco gli autori del canto: Joseph Mohr, un curato salisburghese che nel 1816 scrisse una poesia dal titolo “Stille Nacht! Heilige Nacht!”. Due anni dopo, Mohr affidò la poesia a Franz Xaver Gruber, maestro di scuola e compositore nativo dell’Alta Austria, pregandolo di comporre una musica adatta al suo testo.

La diffusione del canto iniziò in Tirolo
“Stille Nacht! Heilige Nacht!”, uno dei canti natalizi più famosi del mondo, nacque come canto sacro e venne cantato per la prima volta a Natale, davanti al presepe. Per caso, il canto venne conosciuto da Carl Mauracher, un organaio tirolese chiamato a Oberndorf per riparare l’organo della chiesa. Tornato al suo paese, nella valle Zillertal, Mauracher fece conoscere il canto ad alcune famiglie contadine dotate di talento musicale, che viaggiavano per l’Europa come venditori. Furono loro a far conoscere il canto in tutto il continente, e anche fuori: Ludwig Rainer, uno dei più famosi cantori tirolesi della valle Zillertal, già nel 1839 portò il canto negli Stati Uniti d’America. Franz Xaver Gruber morì nel 1863, e fece in tempo a conoscere i primi grandi successi del suo canto. Nel 1854 stese una dichiarazione ufficiale sulla provenienza del canto e sull’identità dei suoi autori.

In italiano la canzone è nota col titolo di Astro del Ciel, ma in realtà è un testo originale (e quindi non una traduzione di Stille Nacht!) del prete bergamasco Angelo Meli pubblicata nel 1937.
La versione inglese è Silent Night.

Per il bicentenario del canto sono previste una serie di eventi e commemorazioni. Per tutte le informazioni sul canto e le tradizioni natalizie austriache o anche per organizzare il prossimo viaggio di Natale proprio sulle orme ddi Joseph Mohr e Franz Xaver Gruber: https://www.stillenacht.com/it/

Qui di seguito il testo originale tedesco del brano e la sua traduzione letterale.

Stille Nacht! Heilige Nacht!
Alles schläft, einsam wacht
Nur das traute hochheilige Paar.
Holder Knabe im lockigen Haar,
Schlaf in himmlischer Ruh!
Schlaf in himmlischer Ruh!
Notte silenziosa! Notte santa!
Tutto dorme; solitaria veglia
solo l’intima, santissima coppia.
Grazioso bimbo dai capelli ricci,
dormi in pace celeste!
dormi in pace celeste!
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Gottes Sohn, o wie lacht
Lieb aus deinem göttlichen Mund,
Da uns schlägt die rettende Stund‘.
Christ, in deiner Geburt!
Christ, in deiner Geburt!
Notte silenziosa! Notte santa!
Figlio di Dio! Oh come ride
l’amore dalla tua bocca divina,
Ora scocca per noi l’ora della salvezza.
Gesù nella tua nascita!
Gesù nella tua nascita!
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Die der Welt Heil gebracht,
Aus des Himmels goldenen Höh‘n
Uns der Gnaden Fülle lässt seh‘n
Jesus, in Menschengestalt,
Jesus, in Menschengestalt
Notte silenziosa! Notte santa!
Che porta al mondo la salvezza,
dalle altezze dorate del cielo
e ci fa vedere la pienezza della grazia
Gesù in forma d’uomo,
Gesù in forma d’uomo.
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Wo sich heute alle Macht
Väterlicher Liebe ergoss
Und als Bruder huldvoll umschloss.
Jesus, die Völker der Welt,
Jesus, die Völker der Welt.
Notte silenziosa! Notte santa!
In cui oggi tutta la potenza
dell’amore del Padre si è riversata,
e come un fratello benevolo,
Gesù ha abbracciato i popoli del mondo,
Gesù ha abbracciato i popoli del mondo.
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Lange schon uns bedacht,
Als der Herr vom Grimme befreit,
In der Väter urgrauer Zeit
Aller Welt Schonung verhieß,
Aller Welt Schonung verhieß.
Notte silenziosa! Notte santa!
Da tempo pensava a noi
il Signore quando, libero dall’ira,
nell’antichissimo tempo dei padri
prometteva perdono a tutto il mondo,
prometteva perdono a tutto il mondo.
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Hirten erst kundgemacht
Durch der Engel Halleluja,
Tönt es laut von ferne und nah:
Christus, der Retter, ist da!
Christus, der Retter ist da!
Notte silenziosa! Notte santa!
Annunciata ai pastori per primi
dall’Alleluia degli angeli
che risuona forte vicino e lontano:
Gesù il Salvatore è qui!
Gesù il Salvatore è qui!
(traduzione di Giorgio Roggero)