Un messaggio di Paolo VI consegnato con l’Apollo 11

Paolo VI con i tre astronauti:  Aldrin, Armstrong e Collins.
Paolo VI con i tre astronauti: Aldrin, Armstrong e Collins.

I tre astronauti che sbarcarono sulla luna 50 anni fa portarono un messaggio di Papa Paolo VI.

In questi giorni si sono festeggiati in tutto il mondo i 50 anni dello sbarco sulla Luna a opera degli astronuati Aldrin, Collins e Armstrong.

Quello che forse molti non sanno è che i tre astronauti portarono e lasciarano quella notte del 21 luglio 1969 un messaggio scritto di proprio pugno dal papa Paolo VI, i versetti del Salmo ottavo della Bibbia:

“Allorquando contemplo i tuoi cieli, opera delle tue mani, la luna e le stelle che tu fissasti, che è l’uomo perchè tu te ne ricordi, e il figlio dell’uomo perchè tu ne abbia cura? Lo facesti di poco inferiore degli Angeli, lo adornasti di gloria e di spledore, gli desti potere sull’opera delle tue mani, ponesti tutto ai suoi piedi”.

Il 16 ottobre 1969 i tre astronauti furono ricevuti in Vaticano in udienza privata: essi donarono al papa una pietra raccolta sulla Luna e Paolo VI ricambiò con un’opera artistica composta da tre bianchi Re Magi su tre candidi destrieri.