Le Figurine Liebig sulla Storia del Presepio

Dobbiamo ad Angelo Stefanucci l’idea di far realizzare alla Liebig le figurine sul Presepio.

Le figurine Liebig ebbero origine intorno alla metà del XIX secolo, quando in Francia si diffuse la “moda” di reclamizzare i propri prodotti regalando agli acquirenti diversi tipi di gadget – il più delle volte figurine stampate in bianco e nero oppure a colori attraverso la tecnica litografica.
Solitamente tali figurine rappresentavano le scene più varie e contemporaneamente promuovevano un certo prodotto, vuoi direttamente nella vignetta, vuoi a tergo con scritte o messaggi pubblicitari diretti.

Nacque così un complesso sistema di figurine le cui tematiche spaziarono dalla natura alla storia, dall’arte alla scienza, dalle religioni al teatro, dalla musica alla botanica e pertanto non si può considerarle solo “semplici figurine” ma sarebbe più adatto parlare di una vera e propria sintesi enciclopedica dello scibile umano attraverso le immagini.

Le figurine diventarono subito oggetto di culto in tutto il mondo tanto che furono emesse figurine in lingua fiamminga, ungherese, russa, danese, algerina, portoghese, boema, svedese, inglese, italiana… per un totale di 1871 serie.

In lingua italiana sono state emesse 1311 serie dal 1878 al 1975, anno dell’ultima emissione.

Anche in questo caso la battaglia di Angelo Stefanucci fu vinta, suggerì alla Compagnia Italiana Liebig di Milano di emettere una serie di figurine dedicate al Presepio e questa affidò al prof. Giuseppe Ferraris dell’Istituto Beato Angelico, il compito di illustrare il Presepio nelle tradizioni e nei costumi dei vari popoli, traendo spunto dalla Mostra internazionale del Presepio dell’Angelicum.

Il chiarissimo artista creò 6 tavole nelle quali sviluppò la parte estetica e figurativa dei singoli Paesi:

  • Greccio e San Francesco
  • Presepio peruviano
  • Presepio giapponese
  • Presepio africano
  • Presepio olandese
  • Presepio italiano (napoletano)

Corredate da notizie storiche che fornì la nostra Associazione.

Nella foto in alto le serie 227 dedicata alla storia del Presepio